top
   

 

 
Requisiti per la partecipazione

Per fare richiesta di iscrizione all'Unione Europea Esperti d’Arte ONLUS si prega di voler scaricare il file in formato .pdf cliccando sul seguente link:

scaricare:
1. DOMANDA DI AMMISSIONE

2. AUTOCERTIFICAZIONE DEI TITOLI DI STUDIO


Stampare il modulo e spedirlo firmato e compilato in tutte le sue parti, congiuntamente alla copia del documento di identità e il curriculum che possono essere inviati per via telematica, mentre la documentazione attestante i titoli di studio, la propria attività professionale, letteraria o didattica dovrà essere inviata per posta o presentata a mano presso la sede dell’Associazione:

Unione Europea Esperti d’Arte ONLUS - Segreteria
via Antonio Gallonio 8 - 00161 Roma

email all'indirizzo espertiarte@pec.it, che pur essendo una PEC può essere utilizzata anche da mittenti non PEC (non usare questo indirizzo per segnalare mostre o simili)

Si raccomanda di NON pagare la quota associativa prima di aver ricevuto dalla segreteria dell'associazione comunicazione dell'avvenuta accettazione della domanda da parte del Consiglio Direttivo.

La quota associativa per il 2015 è di Euro 500,00 e per l'iscrizione è previsto un pagamento una tantum di Euro 100,00 a copertura dei costi di iscrizione, della tessera e del timbro personali (inviati a domicilio) e dell'inserimento nell'elenco soci online.
E' richiesta anche una fotografia a colori formato tessera.

---------------------------------------------------------------------------

Coordinate bancarie

Unione Europea Esperti d’Arte ONLUS

presso Unicredit Banca

IBAN: IT 51 O 02008 05280 000110084722

dall'estero SWIFT/BIC code UNCRITM1NQ6
UNICREDIT BANCA, VIA RAVENNA 47, ROMA, ITALY

---------------------------------------------------------------------------

REQUISITI PER L’ASSUNZIONE DELLA QUALIFICA DI SOCIO
Possono far parte dell’Associazione tutti coloro che ne facciano regolare domanda scritta al Presidente su modello predisposto dal Consiglio Direttivo, corredata da curriculum vitae, copia del documento di identità e documentazione attestante i propri titoli di studio, la propria attività professionale, letteraria o didattica, abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, siano cittadini italiani e possiedano i requisiti riportati di seguito.
Cittadini di uno stato membro dell’Unione Europea e cittadini extracomunitari potranno accedere alla qualifica di socio solo se in possesso di un titolo di studio professionale in materia di Beni Culturali conseguito all’estero e  la cui equipollenza sia stata  riconosciuta dal Governo italiano.

All’atto della presentazione della domanda di ammissione l’aspirante socio dovrà esibire attestazione del versamento sul conto corrente bancario dell’Associazione delle spese di istruttoria, relative all’esame della sua pratica, pari alla somma fissata annualmente dall’Assemblea Ordinaria dei Soci (l'istruttoria è compresa nei costi di iscrizione che saranno versati nel momento dell'accettazione della candidatura del socio).
Nella domanda di ammissione ogni candidato dovrà indicare in quali categorie specialistiche intenderà esercitare la sua professione in seno all’Associazione.

Le categorie specialistiche di riferimento professionale sono classificate in:
“A”: categorie come definite nel Testo Unico in materia di Beni Culturali e Ambientali (Decreto Legislativo 29 ottobre 1999 n. 490 e successive modificazioni e integrazioni) e nel Codice dei Beni Culturali (Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni e integrazioni).
“B”:  categorie non comprese in “A” per le quali non sussiste titolo di studio equipollente.                                      
“C”: categorie tecniche e professionali non presenti nelle categorie “A” e “B”.
Ciascun candidato potrà richiedere l’iscrizione all’Associazione quale esperto al massimo di tre categorie specialistiche in “A”, di sei categorie specialistiche in “B” e di tre categorie specialistiche in “C”.
CATEGORIA “A”

  1. beni archeologici, paleontologici e etno-antropologici;
  2. beni architettonici e paesaggistici;
  3. beni archivistici, documenti, autografi e manoscritti;
  4. beni artistici e storici;
  5. beni librari, stampe, carte geografiche e spartiti musicali;
  6. cinema e audiovisivi;
  7. fotografia;
  8. mezzi di trasporto;
  9. numismatica e medaglistica;
  10. strumenti scientifici, tecnici e audio-video diffusione.

CATEGORIA “B”

  1. abbigliamento d’epoca e accessori;
  2. argenteria;
  3. arte contemporanea;
  4. arte etnica;
  5. arte orientale;
  6. arti decorative;
  7. filatelia ed erinnofilia;
  8. fillumenia e tobacciana;
  9. fumetti e tavole originali;
  10. giocattoli, modellismo e marionette;
  11. gioielleria e gemmologia;
  12. icone e arte sacra;
  13. manufatti ceramici e porcellane;
  14. militaria, armi antiche e cimeli storici;
  15. mobili e complementi d’arredo;
  16. modernariato;
  17. oggettistica d’epoca;
  18. orologeria;
  19. scripofilia;
  20. sfragistica;
  21. strumenti musicali;
  22. strumenti per arti e mestieri;
  23. tappeti, tessuti e ricami;
  24. vetri.

CATEGORIA “C”

  1. esperti in analisi ottiche non distruttive;
  2. esperti in conservazione dei  beni culturali e restauratori di beni culturali;
  3. esperti in diagnostica e in scienze e tecnologia applicata ai beni culturali;
  4. esperti in epigrafia;
  5. esperti in fisica, chimica e scienze applicate ai beni culturali;
  6. esperti in gestione museale, ricerche archivistiche e bibliografiche;
  7. esperti in grafologia e/o grafometria;
  8. esperti in letteratura e lingue antiche e/o rare;
  9. esperti in materia finanziaria relativa ai beni culturali;
  10. esperti in materia legale relativa ai beni culturali.

CRITERI DI ESAME E ACCETTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALLA QUALIFICA DI SOCIO
Al Consiglio Direttivo è demandato l’esame e l’accettazione delle domande di ammissione, valuterà la congruità della produzione documentale ed esprimerà parere positivo o negativo entro tre mesi dalla presentazione della domanda di ammissione. In caso di parere negativo il Consiglio Direttivo dovrà fornire, su richiesta dell’istante, risposta scritta motivata. Il candidato respinto può ripresentare la domanda laddove ritenga che i problemi per la mancata accettazione siano stati superati. Se anche in seconda istanza la domanda non venisse accolta il candidato può appellarsi in via definitiva al Collegio dei Probiviri. La decisione del Collegio dei Probiviri è inappellabile.
All’atto dell’accettazione della domanda di ammissione i candidati dovranno fornire il titolo di studio in copia conforme autenticata da pubblico ufficiale, oppure potranno avvalersi della facoltà di autocertificazione ai sensi della legge 15 maggio 1999 n. 127, redatta sui modelli predisposti dal Consiglio Direttivo. L’autocertificazione dovrà essere inviata in originale per posta o presentata a mano presso la sede alla sede legale dell’Associazione.

I candidati a socio che chiedono l’inserimento quali esperti nelle Categorie “A1-A2-A3-A4-A5” dovranno indicare, nel proprio curriculum, il diploma di laurea che deve essere compreso in materie riguardanti i Beni Culturali, Architettura o diploma accademico di primo livello o di secondo livello rilasciati dalle istituzioni di cui all'articolo 2, comma 1, della legge 21 dicembre 1999, n. 508, nonché titoli equipollenti riconosciuti dal Ministero per l’Istruzione.

I candidati a socio che chiedono l’inserimento quali esperti nelle Categorie “A6-A7-A8-A9-A10” e in tutte le categorie “B” dovranno dimostrare, laddove non esista un titolo di studio equipollente riconosciuto dal Ministero per l’Istruzione, la loro effettiva competenza attraverso il possesso di idonea e pertinente formazione ed esperienza professionale, di lavori già eseguiti, di pubblicazioni, attività didattica, lavorativa e/o letteraria svolta nell’ambito delle categorie professionali per le quali intendono esercitare la loro professione in seno all’Associazione in almeno due delle seguenti attività:

  • Attività didattica svolta nell’ambito delle categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Corsi di formazione professionale seguiti nell’ambito delle categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Svolgimento di ricerca minimo triennale nelle categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Esecuzione di prestazioni professionali di particolare complessità aventi per oggetto le categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Attività di organizzazione di mostre, eventi, convegni, congressi e/o conferenze relative alle categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Pubblicazione di monografie su temi inerenti le categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Pubblicazione di saggi brevi o articoli inerenti le categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.
  • Realizzazione di opere audiovisive che affrontino temi riguardanti le categorie specialistiche per le quali si chiede l’iscrizione.

I candidati a socio che chiedono l’inserimento quali esperti nelle Categorie “C1, C2, C7” dovranno presentare diploma di laurea o titolo di studio post diploma almeno biennale conseguito con corsi istituiti dalle Regioni, riferito alle categorie professionali per le quali intendono esercitare la loro professione in seno all’Associazione.
I candidati a socio che chiedono l’inserimento quali esperti nelle Categorie “C3, C4, C5, C6, C8, C9, C10” dovranno presentare diploma di laurea riferito alle categorie professionali per le quali intendono esercitare la loro professione in seno all’Associazione.

Ad esclusine delle categorie per le quali è espressamente richiesto il diploma di laurea, il diploma di scuola media superiore è considerato titolo di studio obbligatorio per ottenere la qualifica di socio.

Per tutte le categorie specialistiche di riferimento, previa verifica spettante al Consiglio Direttivo, potranno essere ammessi all’Associazione anche coloro che siano iscritti quali esperti all’Albo dei C.T.U. del Tribunale, nei ruoli dei Periti ed Esperti della Camera di Commercio e negli elenchi della Banca Dati Esperti Pubbliche Amministrazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, così come definito dalla Legge 30 ottobre 2013 n. 125.

 

 



ULTIMO AGGIORNAMENTO 6 febbraio 2017
------------------------------
© Copyright 2001-2017 - Unione Europea Esperti d’Arte ONLUS - C.F. 97099070589
Tel. 06.9835.8010 (solo segreteria telefonica) - Fax 06.6227.6627
segreteria@espertiarte.it (non usare questo indirizzo per segnalare mostre o simili)
PEC: espertiarte@pec.it (non usare questo indirizzo per segnalare mostre o simili)